Google Ads, si cambia (in meglio)
Da Mountains View promettono standard più rigidi per le inserzioni

Shopper Experience

Shopper Experience

10 February
2020

Colaition-for-better-ads

Per garantire agli utenti un esperienza di navigazione più confortevole Google stabilisce nuove regole per gli annunci pubblicitari

Google ha annunciato sul suo blog l’aggiornamento degli standard delle pubblicità da mostrare ai propri utenti. Il blocco per gli annunci più invadenti e aggressivi sarà attivo a partire dall’estate.

Negli anni si sono sviluppate diverse forme di pubblicità in rete e alcune di esse hanno un impatto particolarmente negativo sull’esperienza degli utenti. La mole di annunci, percepita come eccessiva, ha portato gli user ad adottare bloccatori per pubblicità, come Adblocker e, nel 2016, alla nascita della Coalition for Better Ads (CBA). Si tratta di un’organizzazione volta a stabilire gli standard della pubblicità online per consentire al pubblico una navigazione piacevole.

Il nuovo blocco per gli annunci sgraditi su Google sarà integrato a Chrome, il browser della compagnia. Risparmierà agli utenti diverse forme ormai antiquate di pubblicità (come i pop up) ma soprattutto bloccherà alcune forme di annuncio che accompagnano spesso la riproduzione di contenuti video.

Sarà impedita la comunicazione mediante annunci mid-roll (riprodotti a metà di un filmato), perché queste pause sembrano pesare molto sull’esperienza degli utenti. Saranno vietate quelle forme di comunicazione di annunci che si trovano al centro dello schermo o che coprono più del 20% del contenuto. Infine, gli annunci troppo lunghi (più di trenta secondi) e sprovvisti della possibilità di “saltare il video”, non potranno partire in automatico. Queste limitazioni, però, saranno circoscritte ai video di durata inferiore a 8 minuti.

In caso di violazione delle norme da parte dei siti, l’adblocker di Chrome impedirà la riproduzione di tutti gli annunci e non solo di quelli che non seguono gli standard CBA.

Source: https://siecledigital.fr/

#Tags

komentáře

0 thoughts on “Google Ads, si cambia (in meglio)”

Leave a reply

Required fields are marked *