KFC: il fritto è solidale
La catena di fast food e Banco Alimentare insieme per i più poveri

Retailer News

Retailer News

11 February
2020

Ristorante-KFC

KFC è la prima azienda della ristorazione veloce a intraprendere un'iniziativa di donazione delle eccedenze alimentari

In Italia lo spreco alimentare vale oltre 15 miliardi di euro e combatterlo è un impegno che Kentucky Fried Chicken (KFC) porta avanti dal 2017. Attraverso il programma Harvest, realizzato in collaborazione con Banco Alimentare, la catena di fast food è diventata la prima nel nostro Paese a intraprendere un’iniziativa di recupero e donazione delle eccedenze alimentari.

Tramite le sedi regionali della Rete Banco Alimentare, i ristoranti KFC hanno donato in due anni 200.000 pezzi di gustoso pollo fritto, corrispondenti a circa 25.000 pasti. L’iniziativa ha coinvolto diverse organizzazioni che si occupano di sostenere le persone in difficoltà. Al progetto aderiscono inoltre 15 ristoranti della catena in otto regioni, dal Veneto alla Sicilia, con l’obiettivo di estendere l’iniziativa entro la fine dell’anno a tutti i 39 locali KFC in Italia.

Ma la lotta contro lo spreco alimentare condotta da KFC passa anche attraverso i valori che l’azienda intende trasmettere. Da alcuni mesi nei ristoranti KFC del nostro Paese è attiva una campagna di comunicazione per incentivare alla pratica del doggy bag che invita i clienti a portare a casa le pietanze non consumate, nell'inconfondibile secchiello rosso. Anche questo progetto ha ricevuto il patrocinio di Banco Alimentare.

Fonte: https://distribuzionemoderna.info/  

#Tags

commenti

0 thoughts on “KFC: il fritto è solidale”

Leave a reply

Required fields are marked *